Cosa vedere a Venezia (Veneto) in tre giorni: guida di viaggio tre giorni a Venezia (vacanza weekend)

Per avere un “assaggio” delle molteplici bellezze da visitare a Venezia (Veneto) possono bastare tre giorni di viaggio. Ovviamente per visitare in modo approfondito la splendida città lagunare tre giorni sono del tutto insufficienti, ma per farsi un’ idea della città e programmare in seguito eventualmente un’ altra vacanza più lunga, tre giorni a Venezia possono bastare. Eccovi quindi un itinerario di viaggio di tre giorni alla scoperta delle principali attrattive di Venezia.

Vacanza a Venezia: guida viaggio 3 giorni a Venezia

1° GIORNO a Venezia: Piazza San Marco, Palazzo Ducale, Canal Grande, Isola di San Giorgio, Ponte dei Sospiri

Il primo giorno del vostro viaggio a Venezia è d’ obbligo partire da una visita di Piazza San Marco, una delle più belle piazze del mondo. Effettivamente è davvero meravigliosa, con il suo stile tutto rinascimentale e con la splendida Basilica di San Marco che troneggia imponente con la sua facciata di mosaici. Da vedere nella Piazza San Marco anche la torre dell’ Orologio, le Procuratie Vecchie, l’ Ala Nuovissima o Napoleonica, in stile neoclassico. Imponente e bellissimo il campanile di San Marco che esalta e completa l’ armonia di questa splendida piazza.


Collegata con la piazza di San Marco sorge la piazzetta San Marco, dove è assolutamente da vedere l’ imponente palazzo Ducale di Venezia, un vero capolavoro di arte rinascimentale: l’ interno è degno della bellezza e dell’ imponenza dell’ esterno, con le sontuose sale e i preziosi dipinti del famoso museo che ospita. Quindi continuate il vostro viaggio a Venezia con un giro sul Canal Grande, la principale via d’ acqua di Venezia, che divide in due la città. Lungo il Canal Grande si snoda una serie di magnifici palazzi (all’ incirca 200) costruiti dagli antichi nobili di Venezia. Visitate i tre ponti che attraversano il Canal Grande: il Ponte degli Scalzi, il Ponte dell’ Accademia e quello di Rialto, il più celebre e importante. Nel pomeriggio continuate la vostra visita delle bellezze di Venezia sull’ isola di San Giorgio, dove potrete ammirare la chiesa, che è la maggiore attrazione dell’ isola di San Giorgio. Bellissimo il suo maestoso interno, che espone notevoli dipinti di Carpaccio, del Tintoretto e di molti altri. Quindi è la volta di uno dei ponti più famosi di Venezia, ovvero il Ponte dei Sospiri, questo soprannome risale all’ Ottocento, quando si pensava che i prigionieri che passavano da questo ponte (per andare dai tribunali alla prigione) ammirando la laguna e l’ isola di S.Giorgio, emettessero dei sospiri di sconforto al pensiero che non avrebbero più goduto di quelle bellezze da uomini liberi. Al centro della facciata del ponte, che è in pietra d’ Istria, si trova lo stemma del doge Marino Grimani con sopra un rilievo che rappresenta la “Giustizia”.

2° GIORNO a Venezia: i musei di Ca’ d’ Oro, Ca’ Pesaro e Ca’ Rezzonico, Le Zattere e Campo Santa Margherita

La mattina del vostro secondo giorno di viaggio a Venezia visitate uno dei simboli della città, ovvero Ca’ d’ Oro, bell’ edificio in stile tardo gotico. Oggi ospita un importante museo che espone la collezione d’ arte regalata allo stato dal barone Giorgio Franchetti (insieme al Palazzo da lui acquistato e restaurato alla fine dell’ 800).Tra le opere esposte figurano dipinti di Giovanni Bellini, Carpaccio, Mantegna, Giorgione, Tiziano, Tintoretto, Van Eyck, Guardi. Inoltre il museo espone molte ceramiche veneziane di vari periodi storici, statue e frammenti greci e romani, marmi del Rinascimento, collezione di bronzetti, affreschi staccati, mobili rinascimentali e gotici. Nel pomeriggio invece dedicatevi a un altro museo importantissimo, da visitare durante un viaggio a Venezia: la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro. Il palazzo che ospita la Galleria, ovvero Ca’ Pesaro, è un vero capolavoro dell’ architettura civile barocca che oggi espone preziose collezioni di dipinti e sculture dell’ 800 e del ’900: ad esempio opere di Klimt, Chagall, Klee, Kandinsky, Klee, Moore, Matisse. In alternativa a questo museo potreste visitare il Museo del Settecento Veneziano di Ca’ Rezzonico, che espone opere pittoriche del Settecento Veneziano: tra le più significative segnaliamo quelle di Tiepolo, di Rosalba Carriera e di Canaletto. Un’ altra tappa imperdibile di un viaggio a Venezia sono certamente le Zattere, ovvero le rive più lunghe di Venezia: il panorama lungo tutte le Zattere è davvero magnifico, quindi vi consigliamo di arrivarci al tramonto. Per la serata spostatevi invece in Campo Santa Margherita, uno dei luoghi più animati e vivi di tutta Venezia: qui potrete divertirvi, bere qualcosa per l’ aperitivo e cenare in uno dei tanti ristoranti.

3° GIORNO a Venezia: Chiesa dei Frari, Scuola Grande di San Rocco, Campo dell’ Arsenale, Ghetto ebraico, Chiesa di San Giobbe, Campo dell’ Abbazia

La mattina del vostro terzo e ultimo giorno di viaggio a Venezia, dopo una sostanziosa prima colazione, visitate la Chiesa dei Frati Minori (Frari), nei pressi della quale sorge anche la Scuola Grande di San Rocco, dove potrete ammirare una serie di pitture del Tintoretto, al quale fu commissionata la realizzazione del ciclo di opere all’ interno della Scuola. Il pomeriggio invece potreste dedicarlo ad una visita della Riva degli Schiavoni e quindi al Campo dell’ Arsenale, ovvero il grande complesso industriale che fu una delle glorie della repubblica marinara di Venezia, della quale rappresentò per molti anni il principale motore economico. Nei cantieri dell’ Arsenale venivano infatti prodotte imbarcazioni note in tutto il mondo. Dopo l’ Arsenale potete visitare il Ghetto ebraico di Venezia, che sorge nel sestiere di Cannaregio: è da visitare il piccolo ma interessante Museo ebraico e le cinque sinagoghe (fra le quali spicca la Scuola Levantina). Sempre nel sestiere di Cannaregio potrete visitare anche la bella chiesa del ’400 di San Giobbe, che si affaccia all’ altezza del Ponte dei Tre Archi. Quindi andate nel Campo dell’ Abbazia, un punto molto affascinante del sestiere di Cannaregio, dove sorgono anche la Scuola della Misericordia, la Chiesa dei Gesuiti e la Chiesa dei SS. Apostoli. L’ ultima sera della vostra vacanza a Venezia non può mancare un bel giro con il vaporetto lungo tutto il Canal Grande.

Dove dormire a Venezia: un albergo economico vicino alla stazione

Per soggiornare a Venezia vi consigliamo l’ Hotel Marin: un economico albergo vicinissimo alla Stazione Ferroviaria di Venezia Santa Lucia (5 minuti a piedi). Per informazioni e prenotazioni di viaggio, sito internet: www.albergomarin.it





2 risposte

  1. Trevor scrive:

    Venezia per me è la più grande città della terra: ricca di grande storia e di persone interessanti provenienti da tutto il mondo.

  2. Linda scrive:

    Un sito interessante dove trovare un sacco di consigli, suggerimenti, informazioni ed itinerari di viaggio !
    :)

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!