Boston
Boston harbour

Boston, situata sulla East Coast rappresenta una realtà americana il cui stile di vita richiama molto quello tipico delle grandi capitali Europee. Esplorando Boston in 3 giorni, è possibile interfacciarsi con le numerose attrazioni che turisti e visitatori possono vivere in una città così intrisa di storia, arte e cultura. Caratteristica principale di Boston è la grande capacità di riuscire a creare un punto d’incontro tra il passato ed il presente attraverso l’accostamento di edifici storici del periodo rivoluzionario con edifici di pura modernità.

boston in 3 giorni
Boston: punto d’incontro tra il passato ed il presente

I luoghi d’interesse della città sono tanti e tutti circoscritti in una specifica area, tanto da rendere i collegamenti gli uni con gli altri molto semplici e veloci, garantendo in tale modo l’opportunità di organizzare una serie di visite mirate ad hoc da poter svolgere in soli 3 giorni. Sebbene alcune delle attrazioni della città sono gratuite, è possibile che per altre aree sia necessario dover pagare il costo del biglietto. Non preoccupatevi! Attivando il Boston Pass vi sarà possibile accedere a molte aree a pagamento con prezzi scontati.

Cosa vedere in 3 giorni: i nove luoghi d’interesse che Boston ha da offrire

  1. La Boston-Freedom-Trail è un percorso in mattoncini rosso che attraversa la città ed offre ai visitatori lungo la strada l’opportunità di ammirare e visitare i principali e più importanti luoghi e monumenti storici che la città ha da offrire.
  2. Il Massachusetts State House, eretto nel 1798, è il palazzo che rappresentava la sede del governo dello stato e che ancora oggi mantiene la medesima funzione.
  3. Il Park Street Church è il luogo in cui William Lloyd Garrison pronunciò il suo primo discorso contro la schiavitù nel 1829.
  4. Laddove un tempo fu fondata la prima scuola degli Stati Uniti d’America, si erge la Statua di Benjamin Franklin, uomo di scienza e politica che fu uno dei Padri Fondatori degli Stati Uniti d’America.
  5. L’Old State House, oggi piccolo museo nel cuore della città, fu la sede del governo coloniale dove la dichiarazione d’indipendenza fu letta in pubblico il 18 luglio 1776.
  6. Presso il Science Park, è possibile visitare un’altra tipologia di museo che – a differenza di quello storico dell’Old State House – è il più visitato di tutto lo Stato: il Museo della Scienza. La struttura che ospita il Museo della Scienza è un complesso che offre l’opportunità di poter visitare oltre 400 mostre interattive, un teatro IMAX ed addirittura un planetario.
  7. Non meno importante del Museo della Scienza, il Museum of Fine Arts garantisce agli amanti dell’arte l’occasione ideale per poter ammirare un’immensa collezione dall’antichità ai giorni moderni. Il Museum of Fine Arts è il museo d’arte più grande del New England, molto famoso per collezioni di Monet.
  8. Da non perdere l’Isabella Stuart Gardner Museum che permette ai visitatori di poter apprezzare uno spicchio di Italia per mezzo di un floreale giardino rinascimentale all’interno del quale si erge un palazzo che richiama lo stile veneziano. All’interno del palazzo ci sono moltissime opere artistiche di inestimabile valore, tra cui svariati dipinti del 1500 e 1600.
  9. Ultimo, ma non meno importante degli altri, è il Sam Adams Brewery. Sebbene Samuel Adams è noto per essere stato uno dei Padri Fondatori degli Stati Uniti d’America, la Sam Adams Brewery rappresenta oggi una bevanda alcolica ampiamente diffusa in tutte le città degli Stati Uniti dopo che, a metà degli anni ’80, la Boston Beer Company decise di nominare in tal modo la sua bevanda alcolica.


(Articolo a cura di Simone Balestrino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.