Al Museo delle Cappelle Medicee di Firenze è aperta al pubblico dal 25 Marzo 2013 fino al 6 Ottobre 2013 la mostra intitolata “Nello splendore mediceo-Papa Leone X e Firenze”.

La mostra di Firenze celebra un evento molto importante nella storia di Firenze: il momento in cui Giovanni -figlio di Lorenzo il Magnifico- venne incoronato pontefice, si trattò del primo pontefice eletto in casa Medici. Giovanni scelse il nome di Papa Leone X sia come omaggio rivolto ad alcuni suoi predecessori, sia perchè il leone era l’ animale che simboleggiava la città di Firenze. Una volta divenuto Papa, Giovanni contribuì con le sue donazioni e i suoi progetti ad alimentare il già vivo scenario artistico in cui era inserita la Firenze dell’ epoca. Papa Leone X è stato dunque una figura molto importante per lo sviluppo culturale non solo di Roma, ma anche di Firenze, e il capoluogo toscano ha voluto rendergli omaggio con questa mostra.

Il percorso espositivo della mostra su Papa Leone X

La mostra di Firenze si sviluppa intorno ad un percorso espositivo molto ricco e articolato che affronta e approfondisce diversi temi importanti legati al pontificato di Leone X.

L’ EDUCAZIONE DEL FUTURO PAPA LEONE X
Alcune sale espositive della mostra sono dedicate ad approfondire l’ importante tema dell’ educazione di Giovanni, il futuro Papa Leone X. Questa parte della mostra viene raccontata attraverso le opere di artisti come Andrea Sansovino, Botticelli, Ghirlandaio, Granacci e Perugino.
L’ esposizione mette in luce come l’ educazione di Giovanni venne portata avanti fin dalla più tenera età in un ambiente molto ricco e stimolante dal punto di vista culturale: suo padre era infatti sempre circondato da artisti, letterati e in generale da persone molto colte alle quali venne affidato il compito di educare il bambino. Fra i grandi artisti dell’ epoca che facevano parte della cerchia a contatto con il padre di Giovanni figurava anche Michelangelo.

LA GIOVINEZZA E IL PERIODO DA CARDINALE
La mostra ricostruisce anche alcuni importanti avvenimenti che ebbero luogo durante la prima giovinezza di Giovanni, quando venne eletto cardinale. Si fa quindi riferimento al destino avverso che colpì la famiglia di Giovanni nel 1494 (quando venne cacciata da Firenze per poi ritornarvi solo nel 1512) e vengono illustrati anche i molteplici interessi artistici e culturali che Giovanni coltivava sia nel periodo in cui era cardinale, sia quando venne eletto papa. In questa sezione della mostra sono esposte molte opere della produzione artistica fiorentina.

LE FASI PIU’ IMPORTANTI DEL PONTIFICATO
Ampio spazio viene dedicato ad illustrare le fasi salienti del pontificato di Papa Leone X, con particolare riferimento alle positive ripercussioni che ebbe su Roma. Il periodo del suo pontificato è stato infatti caratterizzato da una vera e propria rinascita artistica, che ha interessato vari aspetti della città: da quello poetico e letterario a quello pittorico ed architettonico (la costruzione della basilica di San Pietro ad esempio risale a questo periodo).
Sono esposti in mostra alcuni interessanti ritratti del Papa, i suoi simboli e stemmi, e le opere di Bugiardini, Raffaello, Giuliano da Sangallo e Della Robbia.

LEONE X E FIRENZE
La mostra di Firenze illustra in modo approfondito anche il tema del rapporto speciale fra Leone X e la città di Firenze. L’ esposizione evidenzia come i papi Medici (per primo Leone X e successivamente Clemente VII) si impegnarono nella promozione di vari progetti architettonici a Firenze, come ad esempio il complesso laurenziano e la Sagrestia Nuova.
In merito al rapporto con Firenze, la mostra fa riferimento al trionfale e suggestivo ingresso del pontefice a Firenze il 30 Novembre del 1515. In occasione di questo speciale avvenimento, gli artisti fiorentini -molti dei quali già in precedenza si erano presentati a Roma nella speranza di ottenere prestigiose commissioni artistiche dal papa- realizzarono diverse opere per celebrare il pontefice. La mostra rende dunque conto delle opere (frutto del lavoro sia di scultori che di pittori), dei pregiati manufatti, dei parati e dei codici miniati realizzati con l’ obiettivo di omaggiare il pontificato di Papa Leone X.
Grazie a tutti questi lavori decorativi, il percorso effettuato dal papa per entrare a Firenze risultò davvero sontuoso e suggestivo. Fra le opere realizzate dagli artisti fiorentini in occasione di questo speciale evento figurano in mostra tavole e disegni di Rosso Fiorentino, Baldassarre Peruzzi e Ridolfo del Ghirlandaio.

A Firenze la mostra “Nello splendore mediceo-Papa Leone X e Firenze”.
Dal 25 Marzo 2013 fino al 6 Ottobre 2013

Location mostra: Museo delle Cappelle Medicee di Firenze

Orario apertura mostra:
– da lunedì a domenica dalle ore 8:15 alle ore 13:50
– giorni di chiusura: seconda e quarta domenica del mese; primo, terzo, quinto lunedì del mese; 1 maggio.
(la biglietteria chiude alle ore 13:15)

Costo biglietto ingresso mostra:
– biglietto intero €9

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0552388602

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.