patente nautica

L’iter per ottenere la patente nautica può essere affrontato tutto l’anno ma soprattutto durante l’inverno, periodo perfetto per arrivare pronti alle prossime vacanze e pianificare al meglio le crociere primaverili, senza temere di subire pesanti sanzioni e multe. Il conseguimento delle diverse categorie di patenti nautiche implica alcune conoscenze alla base, oltre che il rispetto di determinati requisiti previsti dalla legge. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul tema e le opportunità che vengono offerte da VivereLaVela.com.

Patente nautica: quando occorre?

Il conseguimento della patente nautica non si rivela sempre obbligatorio ma quando concorrono determinati fattori previsti dalla normativa in vigore, quali la lunghezza dell’imbarcazione, la potenza e tipologia del motore, oltre che la distanza che viene percorsa dalla costa.

Il nuovo Codice della navigazione prevede infatti che è obbligatorio affrontare e superare l’esame per la patente nautica per:

  • guidare le imbarcazioni, sia a remi che a vela, con lunghezza inferiore ai 24 metri
  • condurre mezzi oltre 6 miglia dalla costa

L’obbligo della patente scatta anche tenuto conto della cilindrata dell’imbarcazione. A questo riguardo, occorre dare e superare l’esame per la patente nautica per condurre mezzi con:

  • potenza maggiore di 30 kw
  • cilindrata maggiore a 750 cc (sia a carburazione che ad iniezione a due tempi)
  • cilindrata maggiore a 1000 cc (sia carburazione a 4 tempi fuoribordo che ad iniezione diretta)
  • cilindrata maggiore a 1300 cc (a carburazione 4 tempi entrobordo)
  • cilindrata maggiore a 2000 cc (equipaggiati con motore a diesel)

In ogni caso sono tenuti a munirsi di patente tutti coloro che intendono guidare mezzi per praticare lo sci nautico e per condurre le moto ad acqua, a prescindere dalla distanza che si percorre della costa. (qui maggiori informazioni).

Tipologie di imbarcazioni e corsi per le diverse patenti nautiche

Altro aspetto da tenere in considerazione è che la normativa in vigore differenzia il natante dall’ imbarcazione, oltre che dalla nave da diporto. Il primo identifica la barca, sia questa a vela o dotata di motore, la cui lunghezza non supera i 10 metri. Si definiscono imbarcazioni quelle, a motore o a vela, che non superano i 24 metri. Sono navi da diporto i mezzi con lunghezza maggiore.

Tenuto conto di queste differenze fra le barche, l’esame per la patente nautica può essere dato per conseguire distinte categorie di titoli abilitativi. I corsi disponibili, come quelli proposti da VivereLaVela.com, permetto di ottenere l’ambita patente A, ovvero quella che permette di guidare le imbarcazioni a motore o a vela fino a 12 miglia dalla costa, oppure senza alcuna limitazione.

Quali sono i requisiti fisici da rispettare per ottenere validamente la patente nautica?

Bisogna anche considerare che la legge elenca tutta una serie di requisiti che devono essere soddisfatti per poter validamente sostenere l’esame per la patente nautica. Nello specifico e previo accertamento medico:

  • non bisogna essere affetti da patologie fisiche, psichiche o altre minorazioni
  • essere in possesso di un campo visivo e cromatico nella norma
  • avere tempi di reazione sufficientemente rapidi

Corsi per patenti nautiche: quando e con chi conseguirli?

L’esame per la patente nautica, che prevede prove pratiche e teoriche, può essere dato in qualsiasi periodo dell’anno. Tuttavia occorre frequentare dei corsi e presentare un’apposita domanda presso la Capitaneria di Porto.

L’inverno è il momento migliore per affrontare le lezioni finalizzate al conseguimento della patente nautica. Tutto ciò allo scopo di godersi le vacanze senza problemi e poter guidare natanti o imbarcazioni sopra i 30 Kw, esplorare dopo le 6 miglia, praticare sci nautico e divertirsi a bordo di una moto ad acqua.

Il portale www.viverelavela.com offre diverse soluzioni per condurre natanti e imbarcazioni oltre le 12 miglia e senza limiti. Nel primo caso si tratta di lezioni full- immersion con esame presso la motorizzazione di Milano. Nella seconda ipotesi i partecipanti affronteranno l’esame presso la Capitaneria di Porto della città di Genova.

Inoltre, il portale permette di spaziare anche fra tanti corsi personalizzati che rispondono a varie esigenze, specie di coloro che lavorano e non hanno molto tempo per frequentare assiduamente le lezioni per la patente nautica. I corsi pensati su misura possono essere pianificati anche giornalmente, al fine di accrescere il rendimento e apprendere al meglio la materia. Altro buon motivo che spinge ad affidarsi a Vivere la Vela è rappresentato dai prezzi altamente concorrenziali che spingono sempre più velisti a frequentare le lezioni per affrontare senza problemi le crociere primaverili oltre le 12 miglia.

Conclusioni

Il rilascio di una patente nautica non è così complicato come si potrebbe immaginare, a patto di frequentare corsi che permettano di apprendere a fondo la materia, in maniera semplice e veloce, così come propone viverelavela.com. In ogni caso si ricorda che mettersi a bordo di natanti e imbarcazioni senza patente comporta gravi sanzioni che arrivano a toccare 2.066 euro. L’importo può anche essere raddoppiato se l’imbarcazione interessata è una nave da diporto. Non rimane che affrontare il mare in tutta sicurezza e conseguire la patente nautica più adatta alle proprie necessità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.