Chi è già stato a Berlino (Germania) sa che non basta un solo viaggio per esaurire la conoscenza di questa splendida città dalle molte anime. C’è la Berlino storica e la Berlino dall’ anima postmoderna, la Berlino notturna e la Berlino gastronomica, la Berlino culturale e la Berlino multiculturale. Questo itinerario di viaggio va alla scoperta della Berlino multiculturale. A Berlino più del 12% della popolazione è oggi costituita da stranieri e il gruppo più numeroso è quello turco. Il viaggio nell’ anima multiculturale di Berlino inizia quindi attraverso un Kreuzberg: il quartiere abitato per un terzo da stranieri, in gran parte turchi. Kreuzberg cominciò a sviluppare il cosiddetto “Kreuzberger Mischung” (il miscuglio di Kreuzberg) con la costruzione del muro: in questo periodo il quartiere diventò un pò la zona emarginata di Berlino, in cui si concentravano gli strati più poveri della popolazione (fra cui gli stranieri) perchè lì gli affitti erano molto bassi. Dagli anni Settanta e Ottanta Kreuzberg cominciò anche a diventare un quartiere alternativo, famoso per i punk, le case occupate, i locali rock, ricco di movimenti artistici e culturali e culla di stili di vita anticonformisti. Ancora oggi Kreuzberg è il quartiere di Berlino che più di tutti gli altri incarna lo spirito di vita bohèmienne, è simbolo di divertimento notturno e di movimenti artistici contemporanei.

Vi accorgerete subito durante la vostra vacanza a Kreuzberg della gran quantità di spazi espositivi e di locali alternativi sparsi un pò dappertutto; la cultura e l’ arte si respirano davvero per le vie di questo quartiere che ha saputo fare della propria diversità punto di forza e di attrazione per gli artisti ma anche per i turisti. Anche la presenza straniera a Kreuzberg, in particolare quella turca, contribuisce in maniera attiva a quest’ intensa vita artistica e culturale. I turchi di oggi sono figli o nipoti di coloro che negli anni Sessanta lavoravano come operai; oggi si dedicano a numerose attività: nel commercio, nell’ arte (ad esempio nel teatro), nella ristorazione. Se volete cogliere appieno la profondità della realtà multiculturale di Berlino vi segnaliamo quindi alcuni luoghi imperdibili nel vostro viaggio a Kreuzberg.

Viaggio a Berlino-Kreuzberg: i mercati, i chioschi e i ristoranti, i negozi e il Centro d’ incontro

Iniziamo il nostro itinerario di viaggio nel cuore del quartiere di Kreuzberg, ovvero nella Piazza Kottbusser Tor e nelle vie intorno ad essa. La piazza ha un piccolo mercato permanente che è un pò il simbolo della vita multietnica della zona. Nelle vie intorno a questa piazza troverete tantissimi punti di ristorazione che offrono piatti tipici turchi (come l’ immancabile Döner Kebab; la pizza turca “Lahmacun”, sottile e piccante; i tipici pasticcini turchi “Baklava” a base di pasta sfoglia e miele): sono soprattutto chioschi, ma c’è anche qualche ristorante per chi preferisce sedersi a tavola. Già solo dall’ itinerario gastronomico a Kreuzberg si intuisce la portata dell’ immigrazione turca. Il nostro viaggio interculturale nel quartiere di Kreuzberg prosegue nell’ Adalbertstrasse, dove troviamo un Centro d’ incontro per bambini e ragazzi. Le informazioni sulle attività del centro sono scritte sia in tedesco che in turco. All’ interno del centro troviamo anche il Kreuzberg Museum, nel quale è presente una documentazione della storia socio-culturale del quartiere; in questo centro hanno sede anche gli uffici della Comunità turca. Nell’ Adalbertstrasse troviamo inoltre negozi e attività turche di diverso tipo: banche, agenzie di viaggi, parrucchieri. All’ incrocio con la Oranienstrasse è ancora la gastronomia a parlarci di multicultura: qui troviamo infatti un ristorante indiano, uno messicano, uno francese e poco più avanti, verso l’ Oranienplatz, anche una libreria italiana. Il viaggio nel cuore della Berlino interculturale continua con la visita ai vivacissimi mercati turchi. Ne segnaliamo due: il più conosciuto anche dai turisti è il Türkenmarkt (martedì e venerdì), lungo la Maybachuferstrasse; l’ altro, meno conosciuto, ma più autentico è il Crellemarkt (mercoledì e sabato) e si trova in Crellestrasse a Schöneberg. Un’ altra tappa interessante del vostro viaggio nella Berlino multietnica è costituita dal cimitero turco-islamico (con annessa una piccola moschea) in Columbiadamm 128 a Neukölln, vicino all’aeroporto Tempelhof.

Viaggio nella Berlino multiculturale-Kreuzberg: la “casa degli artisti”

Non si può dire di aver colto davvero lo spirito interculturale di Berlino se il viaggio in questa città non comprende una sosta al Künstlerhaus Bethanien, la “casa degli artisti”, che si trova nella Mariannenplatz. Al suo interno troviamo una scuola di musica, l’ assessorato per la cultura, una sezione della biblioteca comunale, la biblioteca turca, un luogo d’ incontro per anziani e una piccola mensa. La “casa degli artisti” è un centro promotore di diverse attività culturali e multiculturali (concerti, progetti artistici, erogazione di borse di studio). Questo centro, luogo-simbolo dell’ anima interculturale di Kreuzberg e testimonianza vivente che una convivenza pacifica e positiva fra culture diverse è possibile, merita di chiudere il nostro itinerario di viaggio nella Berlino multiculturale.

Per ulteriori informazioni sugli itinerari di viaggio a Berlino, leggere anche gli articoli correlati, Cliccare Qui: Itinerario di viaggio a Berlino (guida vacanze): cosa vedere a Berlino tra musei, divertimento e shopping

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.