Un viaggio nel deserto è uno di quei viaggi che devono essere fatti almeno una volta nellla vita. I vasti spazi e la solitudine del deserto mettono di fronte alla propria anima: un viaggio nel deserto diventa quindi anche un viaggio di conoscenza di sè. Quando si parla di deserto il primo che viene in mente è il deserto del Sahara, area desertica molto estesa (si trova nell’ Africa settentrionale e va dalle coste dell’ Atlantico al Mar Rosso e dal Mediterraneo fino alle zone centrali dell’ Africa) e molto vicina all’ Europa. Il deserto del Sahara si estende per ben 9.000.000 chilometri quadrati; è infatti il deserto più grande della Terra. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare il deserto del Sahara non è solo una distesa di sabbia con un paesaggio sempre uguale e non è affatto privo di forme di vita. Al contrario il deserto del Sahara include diversi tipi di paesaggi che vi colpiranno sicuramente molto durante il vostro viaggio: ci sono ad esempio montagne nel vero senso della parola, aree rocciose, aree di deserto sabbioso, di deserto pietroso, o ancora sassoso. Inoltre, il vento: il vento nel deserto è un importante fattore di modificazione degli scenari paesaggistici, infatti essendo spesso molto impetuoso cambia sempre il paesaggio offerto dalle dune sabbiose.

Le dune del deserto offrono scenari molto affascinanti e suggestivi sempre diversi nei colori e nelle atmosfere. Oltre a questo durante il vostro viaggio nel deserto del Sahara noterete sicuramente le presenza di molte forme di vita: si tratta di piccoli animali come lucertole, ratti canguro, scorpioni, coleotteri, scarafaggi. Ma non mancano anche animali più grandi come le gazzelle e le volpi del deserto (fennec). Resterete inoltre affascinati dalle oasi di solito originate dalle falde sotterranee riaffiorate in superficie. Visto il clima torrido di giorno e molto freddo di notte, clima che rende difficile una permanenza stabile, il deserto del Sahara conta meno di 2 milioni di abitanti. Si tratta soprattutto di nomadi che si spostano da un’ oasi all’ altra. Tra i nomadi del deserto ci sono gli Arabo-Berberi, i Tuareg, i Berberi, i Tebu.

Come organizzare un viaggio nel deserto del Sahara in Marocco

Ecco qualche consiglio utile per affrontare un viaggio nel deserto del Sahara. Abbiamo detto che il deserto del Sahara interessa una vasta zona dell’ Africa settentrionale, che include diversi paesi: Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Mauritania, Mali, Niger, Ciad e Sudan. Quindi il primo problema che si pone un viaggiatore alle prese con il suo primo viaggio nel deserto è: quale regione scegliere? Sappiate che in Algeria sorgono le dune più alte del mondo, alcune addirittura alte più di 460 metri, quindi sarebbe sicuramente un viaggio spettacolare. Ma l’ Algeria resta per il momento una meta di viaggio da sconsigliare per la situazione politica instabile e i reali rischi che potrebbero correre i turisti. Vi consigliamo invece di scegliere come meta del vostro viaggio nel deserto il Marocco, sia perchè è un paese dalla situazione politica stabile (fra quelli toccati dal deserto del Sahara è probabilmente il più stabile) sia perchè può vantare una buona organizzazione dei viaggi guidati nel deserto del Sahara. In Marocco troverete infatti diverse serie agenzie che si occuperanno di organizzare al meglio il vostro viaggio nel deserto. Le guide locali sono molto serie e preparate e sapranno trasmettervi tutto il fascino di un viaggio nel deserto. I percorsi di viaggio che potrete scegliere saranno diversi (trekking, circuiti con dromedario, 4×4) così come la durata del vostro viaggio nel deserto: si va dal’ escursione di un giorno fino al viaggio di più giorni (anche una settimana). Affidarsi ad una seria agenzia di questo tipo è sicuramente il modo migliore per organizzare in tutta sicurezza un viaggio nel deserto e per coglierne tutto il fascino e la suggestione.

Consigli Pratici per un viaggio nel deserto del Sahara

Quando andare nel deserto del Sahara

Il periodo migliore per un viaggio nelle deserto del Sahara è quello che va da ottobre a marzo, quando di giorno il clima e la temperatura sono ideali, le notti sono invece fresche (a volte fredde).

Cosa portare nel deserto del Sahara (abbigliamento, attrezzatura)

Per quanto riguarda l’ abbigliamento tenete presente che il clima del deserto è caratterizzato da temperature molto alte di giorno e molto basse di notte: quindi per il giorno saranno utili fresche magliette di cotone (o meglio ancora camicie leggere con la manica lunga per scongiurare il rischio di scottature), pantaloni comodi e leggeri (ad esempio di tela). Indispensabile anche qualcosa per coprire il capo e proteggerlo dal sole, che sia una bandana, un cappello, ecc. Il massimo sarebbe acquistare sul posto il copricapo usato dai tuareg (lo shesh) che è una lunga fascia di cotone da avvolgere intorno alla testa ed eventualmente da sollevare sul viso per ripararsi dal vento e dalla sabbia. Per la sera e la notte invece saranno necessari calzoni pesanti, felpe, giacche calde e pesanti, cappelli di lana, un pigiama di lana per dormire. Altre cose utili per il vostro viaggio: indispensabile un materassino e un caldo sacco a pelo per difendersi dal freddo notturno, una tenda con picchetti da sabbia, una torcia elettrica con batterie di ricambio, un coltellino, una borraccia, gli occhiali da sole.

Per altre utili informazioni di viaggio in Marocco leggere anche l’ articolo correlato (Cliccare Qui): Vacanze in Marocco: le città Imperiali (Fès, Meknès, Marrakech, Rabat) e le spiagge del Marocco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.