visitare praga

Praga capitale della Repubblica Ceca dal 1992, sorge sulle rive del fiume Moldava,proprio al centro della Boemia; di tutte le città magnifiche da visitare nel Mondo è senza dubbio in cima alla lista. Praga la città d’oro, la città magica, fondata da una misteriosa principessa, la città il cui nome significa “soglia”.

Praga che in lingua originale è Praha, sorge nel cuore di un immaginario crocevia proprio al centro dell’Europa. La sua storia si snoda tra eventi storici e leggende e oggi entrambi sopravvivono nelle  vie della città vecchia e nei quartieri rinnovati dalla mano tecnologica dell’architettura moderna.

Cosa vedere a Praga

Tutto ebbe inizio con un castello dal quale poi si estese un groviglio di strade, dove ancora oggi i personaggi fantastici delle leggende popolari animano i discorsi di turisti curiosi. La leggenda del  Golem ovvero un mostro di argilla creato dal rabbino Loew, allo scopo di proteggere gli ebrei della città dalle persecuzioni; la storia fantastica della principessa Libuse dai poteri magici che fece costruire Praga, e poi ancora la storia dei  Bambini di Kampa e tante, tante altre…  Kampa oltre a essere legata a una leggenda è anche un luogo di grande interesse da visitare del quale ti parlerò più avanti. I misteri di Praga sono davvero tanti, cosi come le storie incredibili legate alla  sua storia e ai suoi luoghi che esploreremo insieme oggi.

Le bellezze di Praga

Praga non è soltanto esoterica e misteriosa; è anche una città accogliente, solida e ben tenuta, organizzata, ricca di eventi e di luoghi con nessi culturali di alto profilo, oltre ad essere generosa nell’offrire una vita notturna che non conosce sosta, Infatti cultura e divertimento si fondono piacevolmente e la città si apre agli occhi dei visitatori in tutto il suo splendore. La vita ha un costo contenuto, e anche gli alberghi e i ristoranti hanno costi accessibili a tutto vantaggio delle migliaia di persone che ogni anno decidono di soggiornarvi.

Il Castello di Praga

Citato e nominato, all’infinito il Castello di Praga è l’inizio; l’inizio della storia della città, l’inizio dell’esplorazione di un mondo a cavallo tra il passato e il presente, e l’inizio di molti itinerari dei viaggiatori che sbarcano a Praga affamati del suo cuore pulsante. Questo castello è famoso per mille motivi, uno dei quali è l’essere presente in tutti i romanzi di Kafka, presenza ora inquietante, ora rassicurante; di fatto il castello con la sua figura imponente domina la città e ne identifica lo spirito e l’atmosfera che si respira salendo e percorrendo via Nerudova, e poi passando attraverso il Vicolo d’oro, una porzione del castello che un tempo ospitava gli arcieri dell’Imperatore Rodolfo e le loro famiglie e gli alchimisti che erano stati incaricati di trovare la formula per trasformare ogni metallo in oro.

La città vecchia

“Stare Mesto” che tradotto significa Città vecchia è il quartiere più antico di Praga; dominato della piazza più importante della città, dove da sempre si svolgono gli eventi più significativi è caratterizzato da un sovrapporsi di stili architettonici differenti e dall’ Orologio Astronomico del Municipio  che allieta e incuriosisce i passanti con le statuine che ad ogni ora si affacciano e compiono il loro allegro giro danzante; un rito imperdibile che si perpetua da secoli; infatti l’antico ingranaggio risale al ‘400 ed è ancora perfettamente funzionante, il siparietto medievale però si compie solo nella fascia oraria compresa tra le 9 e le 23.

Il Quartiere Piccolo di Praga

“Malà Strana” che tradotto significa Parte Piccola è il secondo quartiere più antico di Praga; questo quartiere risale al ‘300, ma nel 1541 un disastroso incendio distrusse tutto; il quartiere venne ricostruito e assunse il suo aspetto barocco e rinascimentale grazie all’opera di architetti italiani e conservato fino ai giorni nostri; ti sorprenderà la rara bellezza dei suoi angoli romantici, delle piazzette e dei vicoli intriganti dove aleggiano profumi sconosciuti e invitanti, ricco di botteghe e birrerie, accoglie il visitatore con i colori accattivanti e solari dei bassi edifici che sembrano quasi usciti da una fiaba.

La Cattedrale di San Vito a Praga

La splendida Cattedrale di San Vito si erge maestosa all’interno del complesso del castello di Praga; il punto più alto della struttura religiosa misura 33 metri, è lunga 124 e larga 60; l’interno è imponente e ricchissimo di arredi; grande interesse da parte dei pellegrini che entrano nella Cattedrale per la Cappella di San Venceslao, che è una grande cripta sotterranea dove si trovano i sepolcri dei re boemi e dove sono custoditi i gioielli per l’incoronazione dei sovrani.

Il Ghetto Ebraico a Praga

Di Praga il ghetto è la zona più emozionante, un tuffo esaltante e commovente in una storia fatta di milioni di storie; storie di vite che hanno popolato il ghetto dal 900 al 1708. Il ghetto, situato a breve distanza dalla Piazza della Città Vecchia è un cuore a sé della città, ancora grondante degli echi delle voci dei bambini, dei canti delle donne e delle preghiere senza fine, fissate in ogni mattone rimasto, un angolo della città che trasuda memorie fatte di dolore.

Il quartiere ebraico

Il quartiere  degli ebrei chiamato Josefov è stato ristrutturato nel 1800, oggi se passi da Praga e visiti questo luogo ti sarà possibile ammirare i palazzi in stile liberty e neo barocco, e le numerose Maison di moda, il ghetto si estendeva per una superficie di circa 95.000 km, ed era formato da strette stradine, vicoli, e piccole piazze dove gli edifici erano addossati gli uni agli altri, a quel tempo un ebreo che usciva dal ghetto doveva indossare un cappotto giallo; triste anticipo di quella che poi divenne il simbolo della persecuzione nazista, ovvero la Stella di Davide cucita sul petto.

La Casa Danzante

La Casa Danzante di Praga è un edificio straordinario dedicato a due grandi nomi della cinematografia americana che fecero coppia sullo schermo dal 1933 al 1939 in nove film che rivoluzionarono il modo di fare musical a Hollywood: Ginger Rogers e Fred Astaire;questo palazzo mima due ballerini che si abbracciano; fu progettato dall’architetto F.O Gerhy ed è situato sulle rive della Moldava, la costruzione della casa danzante ebbe inizio nel 1992 w fu completata nel 1996. Nonostante l’originalità delle forme l’edificio si integra perfettamente con i palazzi circostanti di stile neo-classico e ottocentesco.

La colonna della Peste

In una delle piazze più famose di Praga chiamata Mala Strana troneggia una la Colonna della Peste; in realtà si tratta della Colonna della Santa Trinità, un’opera dell’italiano Giovanni Battista Alliprandi risalente al 1715 posta sul lato orientale della piazza è stata edificata per celebrare la fine di una pestilenza che decimò gli abitanti della città,  tra il 1713 e il 1714; la colonna ha un’altezza di 35 metri, per la sua importanza e bellezza nel 2000 venne inserita fra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Arrivederci Praga

La nostra escursione immaginaria nelle vie di Praga per ora termina qui. Ci fermiamo sotto questo cielo straniero e virtuale, ma torneremo a parlare delle bellezze, dei misteri e delle leggende di Praga; c’è ancora molto da vedere…arrivederci Praga.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.