Volterra è una cittadina in provincia di Pisa è situata a pochi chilometri da Firenze e dal litorale costiero toscano;  questa città è ricca di interessi culturali ed è molto famosa per i suoi antichi fasti etruschi, e per i vari reperti archeologici ritrovati nel suo territorio che appartengono appunto all’epoca etrusca.

Il nome etrusco di Volterra era Velathri e a quell’epoca era una delle città più importanti della confederazione etrusca;  in quel periodo la città era protetta da una cinta muraria lunga ben 7300 m che venne costruita per  proteggere tutto quello che era stato realizzato all’interno delle mura cittadine come fontane,  pascoli e coltivazioni.

Volterra: meta turistica molto ambita

Di  dominazione in dominazione la città visse le sue evoluzioni e le sue guerre fino ad arrivare a far parte del periodo legato alla storia del Granducato di Toscana e al Regno d’Italia. Oggi la città è una destinazione turistica molto gettonata grazie ai suoi prodotti tipici, ma anche all’aspetto urbano del piccolo centro, di chiaro stampo etrusco; i luoghi di interesse sono soprattutto quelli legati proprio all’aspetto archeologico di questo luogo;  oggi è possibile ancora visitare quello che resta della cinta muraria costruita nel IV secolo avanti Cristo,  oltre alle porte di accesso alla città denominate Porta Diana e Porta dell’Arco.

Prodotti tipici e atmosfera medievale

Emozionante ed interessante anche un giro turistico nella vecchia Acropoli dove si trovano i resti delle costruzioni di antichi Templi,  così come i resti di un teatro romano venuto alla luce grazie agli scavi archeologici attuati negli anni ’50.

Volterra è una città dall’atmosfera magica dove pare che il tempo si sia fermato;  oggi è possibile assaggiare gli incomparabili prodotti tipici acquistandoli nelle botteghe artigiane;  mentre per i souvenir si possono trovare oggetti di finissima fattura in alabastro. Infatti Volterra è la città per eccellenza dell’alabastro in Italia;  e per il quale è famosa in tutto il mondo.

All’alabastro è stato dedicato anche un museo, poiché la lavorazione di questo materiale è un’antica arte di questo posto. L’alabastro dagli Etruschi veniva utilizzato per fabbricare le urne cinerarie;  ma in seguito divenne un materiale con il quale venivano realizzati tabernacoli, capitelli, vasi e altri oggetti artistici ma anche di uso comune.

I preziosi giacimenti di alabastro

Intorno alla città di Volterra vi sono molti giacimenti di alabastro che è considerato tra i più pregiati in Europa, grazie alla sua compattezza, alla trasparenza alla durezza, e alla speciale venatura. Il museo dedicato all’alabastro  si trova nei pressi della Pinacoteca Comunale all’interno di una suggestiva Torre medievale chiamata Torre Minucci;  in questo museo si possono ripercorrere tutti i passaggi della lavorazione dell’alabastro dall’epoca etrusca ai giorni nostri.

Agriturismo e bellezze locali

Di fatto la città offre anche tutto quello che può essere gradito e utile a un turista:  ristoranti, bar, luoghi di interesse, e soprattutto agriturismo ristorante Volterra dove si possono ammirare le bellezze della campagna toscana, apprezzare la cucina tipica e visitare tutto quello che c’è di bello in questo territorio, come ad esempio le ville antiche; dimore completamente preservate e riportate ai fasti originali e appartenute ad antiche famiglie nobiliari toscane.

Ancora completamente arredate in maniera perfetta e impeccabile, con al loro interno bellissimi giardini ricchi di rose;  quasi tutte risalenti al 1600, molte di queste pare siano appartenute alla famiglia De Medici di Firenze. Negli ultimi decenni la zona di Volterra è stata scelta per girare alcuni importantissimi film italiani;  tutti luoghi  davvero incantati con spazi deliziosi e quella bellezza antica e fiera tipica delle costruzioni dell’epoca.

I luoghi di interesse culturale

Possiamo dire di Volterra che è un borgo senza tempo, di una bellezza che può lasciare senza fiato così come la vicina di Siena e San Gimignano; l’aria medievale qui si tocca con mano; Volterra è una  cittadina splendida sia se visitata nei mesi estivi, sia in inverno, in effetti ben si adatta a luogo di vacanze tutto l’anno.

Per citare alcuni luoghi di interesse culturale ricordiamo la piazza Dei Priori, il Duomo ovvero la cattedrale di Santa Maria Assunta, il museo Etrusco Guarnacci, le mura etrusche, e  le porte di accesso alla città;  l’Acropoli etrusca, la Fortezza Medicea e la porta dei Selci; la Pinacoteca con la sua galleria d’arte, e l’Ecomuseo.  Per quello che riguarda i prodotti tipici a Volterra si svolge un evento dedicato proprio al cibo toscano dal nome Volterragusto che viene realizzato a marzo e a fine ottobre;  è un festival dei prodotti locali, soprattutto del tartufo bianco tipico di questa zona,  dell’olio d’oliva, del cioccolato e dei formaggi. Prodotti davvero imperdibili che se si capitata da quelle parti sono assolutamente da assaggiare.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.