Al museo Manzù di Ardea (Roma) è aperta al pubblico fino al 30 Aprile 2013 la mostra fotografica gratuita intitolata “Ardea e Manzù attraverso la fotografia di Roberto Galasso”: un’ esposizione di circa cinquanta foto del fotografo Roberto Galasso che racconta il forte legame affettivo intercorso fra il territorio di Ardea (cittadina laziale dell’ Agro romano) e il famoso scultore Giacomo Manzù.

Lo scultore Giacomo Manzù e Ardea

L’ artista Giacomo Manzù, originario di Bergamo, ebbe un rapporto esistenziale molto stretto con Ardea e con il territorio intorno ad essa. Dal 15 ottobre 1964 fino al 1991 (anno della sua morte), Manzù abitò con la propria famiglia nella tenuta di Campo del Fico (oggi chiamata in suo onore Colle Manzù) nelle vicinanze di Ardea, precisamente nel comune di Aprilia (Latina).

La mostra indaga quindi lo stretto rapporto affettivo che l’ artista intrattenne con il territorio di Ardea.

Sono circa cinquanta le foto, quasi tutte in bianco e nero, esposte in mostra. Sono tutte fotografie scattate da Roberto Galasso: l’ obiettivo del fotografo è quello di evidenziare il radicamento di Manzù in una terra a lui “estranea”, il Lazio, da sempre abituata all’ apertura verso gli altri e all’ accoglienza dei forestieri. La leggenda vuole infatti che la fondazione di Ardea sia legata all’ approdo di Enea sulle coste laziali; inoltre negli anni sessanta-settanta il territorio di Ardea ha visto nascere le “città di fondazione”, sorte a seguito della forte industrializzazione del territorio dell’ Agro.

Il percorso espositivo della mostra fotografica

La mostra si suddivide in quattro sezioni. Ogni sezione indaga un aspetto importante della vita di Manzù: dalla vita privata, a quella artistica, fino ai luoghi di Ardea ai quali lo scultore era particolarmente legato. Ecco le quattro sezioni della mostra:
1- gli Affetti. In questa sezione della mostra sono esposti alcuni ritratti delle persone più vicine a Manzù: i familiari (la moglie Inge Schabel, i figli Mileto e Giulia), gli amici e i collaboratori più stretti;
2- l’ Atelier. Una sezione dedicata all’ ampio studio di Giacomo Manzù, posto entro i confini di Campo del Fico e della Fondazione Manzù;
3- la Raccolta. Sezione dedicata al rapporto fra la scultura di Manzù e la natura;
4- il Territorio: una serie di foto che ritraggono il territorio di Ardea (le mura ciclopiche, il mare e la chiesa di San Pietro alla quale Manzù regalò alcuni arredi sacri).

Ad Ardea (Roma) la mostra gratuita “Ardea e Manzù attraverso la fotografia di Roberto Galasso” fino al 30 Aprile 2013

Location mostra: Museo Manzù di Ardea (Roma), Via Laurentina

Orario apertura mostra:
– dal martedì alla domenica dalle ore 9.00 alle ore 20.00
– chiuso il lunedì

INGRESSO GRATUITO

Per informazioni: tel 06-9135022

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.