barcellona

Non avete ancora organizzato le vostre vacanze estive? Volete fare un week-end fuori e non sapete dove andare? Vogliamo parlarvi in questo articolo di una delle mete europee più belle e culturalmente vive: Barcellona.

Da una visita Sagrada Familia a quella di casa Batllò, passando per una passeggiata lungo la Rambla per poi finire a Barceloneta: Barcellona è una meta perfetta per un piccolo ma indimenticabile viaggio: in due-tre giorni si può vedere tantissimo del capoluogo catalano.

La Sagrada Familia

Simbolo di Barcellona, opera di Antonio Gaudì, la Sagrada Familia è un’opera eccezionale, fuori dalle righe e nonostante sia incompiuta merita assolutamente di essere vista. Si può definire una bibbia in pietra in quanto sulla sua facciata è raffigurata la vita di Gesù, dalla nascita fino alla morte. Quest’opera d’arte è una tappa fondamentale durante il vostro viaggio a Barcellona, sia che voi la visitiate solo dall’esterno ma soprattutto se la ammirate dall’interno.

Una lunga passeggiata sulla Rambla

Munitevi di scarpe da ginnastica comode, zainetto in spalla e iniziate la vostra passeggiata lungo la Rambla. La Rambla conquista con il suo fascino stravagante, caratterizzata dalla presenza di artisti di strada, chioschi che offrono bibite fresche, fiorai e venditori ambulanti di souvenir. Il flusso multiculturale che si percepisce lungo questa strada è stravolgente. Collega Plaça Catalunya con la statua di Colombo a pochi passi dal mare e offre una varietà innumerevole di posti da visitare. Dal vivace mercato alimentare, la Boqueria, al mercato dei fiori, La Rambla de las Flores.

Parc Guell

Assolutamente da visitare, Parc Guell è un giardino fiabesco, nel vero senso della parola. Non per altro è patrimonio dell’UNESCO. Situato sulla collina El Carmel, offre un panorama mozzafiato sull’intera città. Ennesima opera dell’architetto Gaudì, offre un ottimo luogo per potersi allontanare dal caos che caratterizza il centro città.

Mangiare la paella

Non si può andare a Barcellona e non mangiare il suo piatto tipico: la paella. Presso Barceloneta o al porto potete gustare un ottima paella a base di pesce. Si tratta di un piatto a base di riso, verdure e pollo e/o pesce e spezie. La vera paella si riconosce se è leggermente bruciacchiata e croccante. Tutti i ristoranti a Barcellona hanno all’interno del loro menù la paella ed è praticamente una sfida su chi fa la migliore.

Casa Battlò

Un’altra opera dell’architetto Gaudì: Casa Batllò è un edificio stupendo, che lascia senza parole. La sua facciata riprende la figura di un teschio (i balconi), mentre le ossa sono i pilastri di supporto. La fonte di ispirazione per realizzare questo edificio è l’ambiente marino: parlando sempre della facciata, i colori usati sono quelli del corallo.

5 cose da fare o da vedere a Barcellona sono veramente poche. Questa città offre innumerevoli attrazioni, dai monumenti, ai musei, dai giardini alle spiagge e dalle vie piene di negozi ai mercati alimentari con prodotti tipici. Se questa guida vi ha incuriositi, non vi resta che organizzare la vostra vacanza a Barcellona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.