Tra le isole Hawaii, Maui è quella con più charme: una grande distesa verde tra due vulcani, uno attivo l’ altro no. Il suo slogan è “Maui No Ka ‘Oi”: Maui è la migliore. Risalendo la costa occidentale di Maui, dall’ estremo sud, s’ incontrano: la magnifica baia di La Pérouse, intitolata al navigatore francese che vi gettò l’ ancora nel 1786 rivelando al mondo l’ esistenza dell’ isola e oggi famosa per le sue colonie di delfini; le enclave di lusso di Wailea e Makena, riservate ai resort con i loro centri per lo shopping e i campi da golf; l’ agglomerato di Kihei, con i suoi condomini.

Isola di Maui: Lahaina

Proseguendo verso nord, Maui svela il suo lato migliore: Lahaina, capitale del Regno delle Hawaii dal 1820 al 1845, e terzo centro mondiale come mercato dell’ arte dopo New York e Londra. Tra le sue vie fiancheggiate da casette di legno, le gallerie d’ arte sono molte ed è possibile comprarvi opere di Picasso o Cézanne. A Lahaina, oltre alle gallerie, ci sono decine di ristoranti, sushi bar, B&B, boutique (aperte fino alle 11 di sera), internet café e scuole di surf. Purtroppo Lahaina non ha grandi spiagge, che però si trovano appena più a nord. Lahaina è il luogo più vivace di Maui.

Maui: Paia e il vulcano Haleakala

Sulla costa opposta, superate il trascurabile capoluogo di Kahului e puntate su Paia: il regno del surf, minuscolo centro che ospita un turismo giovane con B&B economici, originali boutique e bar tavola calda che aprono all’ alba per chi vuole esplorare il vulcano. E’ proprio il vulcano Haleakala, 3000 metri d’ altezza, che rappresenta la maggior attrazione di Maui. Si raggiunge anche da Paia passando per Makawao, che dista 11 chilometri lungo una bella salita ai margini della foresta pluviale. Il paesino di Makawao è un piccolo gioiello ricco di gallerie d’ arte e negozi di artigianato. Poi non rimane che ascendere al vulcano. Il cratere dell’ Haleakala, non più in attività dal 1790, è una voragine profonda 800 metri, lunga 11 chilometri e larga tre, dai colori rossastri e da dove spuntano altri coni vulcanici. Il momento migliore per una vista sgombra di nubi è l’ alba. Dal Visitor Center partono escursioni a piedi e a cavallo e impegnativi trekking di un giorno o due nel cratere; ma l’ esperienza più originale è la discesa di 63 chilometri in bici organizzata da numerose agenzie e pubblicizzata come la “discesa in mountain bike più lunga del mondo”. In realtà, la sicurezza obbliga questi convogli in mountain bike a uniformarsi alla velocità dell’ ultimo della fila, molto spesso un bambino.

La spiaggia di Jaws e la località di Hana

Una volta tornati sulla costa, si può ripartire alla volta dell’ altra attrazione paesaggistica di Maui: The Road to Hana, la strada litoranea che, in poco più di 100 chilometri, congiunge Kahului ad Hana, sulla punta orientale dell’ isola. Realizzata attorno al 1920 grazie ai lavori forzati dei detenuti, questa strada è tutta a curve e offre panorami hawaiani con foreste, cascate, spiagge e scogliere. Si può sostare a Jaws: la spiaggia di Maui più famosa per il surf, dove le onde arrivano a 20 metri di altezza. Si trova a est di Paia tra il miglio 13 e 14 dell’ Hwy 36, in prossimità di una piantagione di ananas. Non è indicata sulla cartina, ma la fatica di trovarla sarà compensata dallo spettacolo del mare e, durante la stagione delle competizioni, dalle evoluzioni dei migliori surfer del mondo. Una volta ad Hana si può visitare il costoso resort Hana Maui, il primo e storico albergo dell’ isola, e provare un bagno nella baia di sabbia lavica del Waianapanapa State Park, facendo però attenzione al risucchio delle onde. Lungo la strada non ci sono ristoranti né benzinai, ad eccezione di alcuni chioschi che vendono frutta tropicale, e il tipico biead cake all’ ananas.

Dove dormire: hotel a Lahaina (isola di Maui-Hawaii)

Nella mondana Lahaina non c’è che l’imbarazzo della scelta tra alberghi, pensioni e B&B. Ecco tre indirizzi utili.

Penny’g Place in Paradise

1440 Front St, Lahaina; sito internet: www.pennysplace.net
Offre quattro deliziose camere e un patio fiorito dove Penny, la proprietaria, serve personalmente la prima colazione agli ospiti.

The Plantation Inn

174 Lahainaluna Rd, Lahaina; sito internet: www.theplantationinn.com
E’ un piccolo albergo di charme proprio in centro a Lahaina, sopra l’ ottimo ristorante francese Gerard’s.

Makai Inn

1415 di Front St, Lahaina; sito internet: www.makaiinn.net
Offre appartamenti di varie metrature e bungalow con vista sull’oceano.

Dove mangiare: ristoranti a Lahaina (Maui-Hawaii)

A Lahaina, lungo Front St, si concentrano decine di ristoranti con vista sul mare. Su tutti spicca il Pacific’O (al 505, sito internet www.pacificomaui.com), con menu “pacific rim” (cucina creativa delle isole del Pacifico) e bei tavoli a bordo mare. Il conto è sui 60 dollari a persona.

Da più parti affermano che la miglior cucina pacific rim dell’ isola, però, si gusta da David Paul’s Lahaina Grill (127 Lahainaluna Rd, sito internet www.lahainagrill.com). Non si spendono meno di 80 dollari.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.