mauritius

Per chi vuole trascorrere una vacanza indimenticabile e sperimentare una bellezza senza eguali, allora l’isola delle Mauritius è la meta ideale. Il contrasto di colori avvolti da un mare turchese sazierà l’anima e lascerà nel cuore e nella mente un ricordo indelebile, difficile da dimenticare. Ma il fascino dell’isola è legato anche al fattore lusso. Raffinatezza e carisma dunque, si correlano in un’unione perfetta.

Qual è il periodo migliore per visitare le Mauritius?

Innanzitutto c’è da sottolineare che queste isole situate a est del Madagascar hanno le stagioni invertite rispetto al Vecchio Continente.

Questo significa che l’inverno si presenta caldo e secco e riguarda tutto il periodo che va da maggio a novembre, mentre l’estate si caratterizza da un clima umido e caldo e va da dicembre ad aprile. In questo lasso di tempo, il cielo diventa spettacolare con i suoi tramonti a dir poco magnifici, tuttavia le piogge sono frequenti e il rischio di cicloni tropicali è molto alto.

Alla luce di quanto detto dunque, il periodo migliore per visitare l’isola è l’inverno soprattutto nell’intervallo che va da settembre a ottobre. I primi mesi dell’anno invece sono altamente sconsigliati, il caldo, i cicloni e le precipitazioni piuttosto eccessive costituiscono un deterrente per visitare questo posto, quindi da gennaio ad aprile è meglio evitare di prenotare.

Mauritius: quante ore di volo?

Sono circa 11 le ore di volo dall’Italia verso l’isola di Mauritius, ma a queste bisogna aggiungere anche la durata dello scalo previsto.

A quanto pare, a partire da novembre di quest’anno fino a metà marzo 2020, l’unico volo diretto sarà effettuato dall’Alitalia con partenza da Roma Fiumicino.

Se invece non si parte dall’Italia, allora il consiglio è quello di prenotare il volo direttamente da Parigi, Londra, Ginevra o Dubai.

Mauritius: cosa mettere in valigia?

La parola d’ordine è comodità, per cui è consigliabile indossare vestiti traspiranti e leggeri in cotone o in fibra naturale, non deve mancare il costume, un paio di sandali per il mare, creme solari in quantità industriale. La sera invece il clima tende a rinfrescare, per cui una giacca di lino o una felpa possono essere molto utili.

Ombrello, mantellina e K-way devono essere tenuti a portata di mano perché talvolta i temporali colpiscono all’improvviso.

Da non dimenticare pomate antistaminiche e spray contro le zanzare o altri fastidiosi insetti.

Piccoli accorgimenti prima di partire

  • Controllare sempre il peso delle valigie nonché le dimensioni delle stesse al fine di rispettare le regole di sicurezza;
  • È necessario essere in possesso di un passaporto individuale con scadenza successiva alla data di ritorno del viaggio;
  • È prevista una tassa aeroportuale in uscita dall’isola, nello specifico 75,00€ per gli adulti e 40,00€ per i bambini, da pagare direttamente in aeroporto;
  • Per quanto riguarda i vaccini, non occorre effettuare alcuna vaccinazione;
  • Sebbene l’acqua sia potabile è consigliabile acquistarla in bottigliette sigillate o previa bollitura;
  • Non è richiesto il visto di ingresso per viaggi turistici o d’affari fino a 3 mesi di permanenza;
  • Se si desidera noleggiare una macchina alle Mauritius è sufficiente la patente di guida italiana. La guida è a sinistra;
  • Evitare di acquistare succhi di frutta da venditori ambulanti in quanto si potrebbe contrarre la tipica “diarrea del viaggiatore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.