vacanze-a-ibiza-itinerario-di-viaggio-7-giorni-a-ibizaPer passare una vacanza di 7 giorni a Ibiza,
questo è un itinerario di viaggio consigliato
tra belle spiagge, locali, discoteche
e divertimento a Ibiza.

ITINERARIO VIAGGIO 7 GIORNI A IBIZA

1° GIORNO (giorno di arrivo): PLATJA DEN BOSSA al Bora Bora Beach e IBIZA PORTO (Ibiza centro) al Tira Palla

Affittate un’ auto per il giorno dopo e andata a Platja Den Bossa: vivete qualche locale sulla spiaggia, prendetevi un pò di sole e godetevi il mare!
Il locale più in voga in Platja Den Bossa è il Bora Bora Beach, stabilimento balneare pieno di ragazzi e gente molto allegra. Sempre nel Bora Bora Beach, verso le 16.00 potrete già trovare tanta gente (molti ragazzi e ragazze) che ballano fino alle 24.00. Ma il consiglio è di tagliare la corda dal Bora Bora Beach verso le 20.30 e trasferirsi per le ore 23.00 verso Ibiza Porto (Ibiza centro) a fare compere e Shopping tra i mercatini e i negozi, oppure tuffarsi nei molteplici localini dove sorseggiare una bevanda o mangiare un boccone.
Il locale dove rilassarsi e sorseggiare cocktail e bevande a Ibiza centro è il Tira Palla, situato nella via dei locali Gay pur non essendolo. Il Tira Palla è consigliato perché è diverso dagli altri locali ibizenchi, infatti si accede entrando in una piccola palazzina dopo due rampe di scale, qui potrete rilassarvi sulla terrazza di questa casa tipica di Ibiza.
Se non è Sabato o Domenica e avete voglia di vivere la notte ibizenca ballando, andate in una delle discoteche presenti ad Ibiza.

2° GIORNO: mattina a IBIZA PORTO E IBIZA DALT – pomeriggio alla CALA DES JONDAL
MATTINA
: visitate Ibiza porto (città bassa) e Ibiza Dalt Villa (la città Alta di Ibiza dentro le mura), ricordatevi che in alto è imperdibile la cattedrale (“Catedral”) con la visuale a 360° sulla città di Ibiza. Per uscire da Dalt Villa (Ibiza Alta) è consigliato fare una passeggiata sulle mura della roccaforte per ammirare la visuale che si ottiene dai bastioni sulla costa e sul mare.
La Dalt Villa (Ibiza Alta) è stata inserita nella lista dell’ Unesco dei patrimoni dell’ umanità.
POMERIGGIO: andate a Cala Des Jondal – Blue Marlin a 10 km da Ibiza. Posteggiate nel parcheggio davanti al Blue Marlin e se non vi va di spendere 100 euro per due lettini e un ombrellone, c’è uno stabilimento meno costoso proprio sulla destra del Blue Marlindove potrete sdraiarvi e godervi questa baia, il sole, l’ acqua stupenda e sorseggiare una sangria in completo relax.
Verso le 19:30 entrate al Blue Marlin e partecipate all’ allegro happy hour che organizzano ogni sera con musica e cocktail aspettando il tramonto, molto suggestivo vista l’ eleganza della baia e del Blue Marlin.
Per la serata c’è invece il teatro Pairera verso le 23 in Ibiza Porto, l’ unico locale che offre ogni sera musica dal vivo (ottimi musicisti) ottimo scelta per chi vuole variare musica e dove vi potrete scatenare in balli non-house!

3° GIORNO: mattina a CALA D’ HORT – pomeriggio a PLATJA DE SES SALINES
MATTINA
: andate a Cala D’ Hort a circa 13 km da Ibiza. Arrivati a Cala D’ Hort, prima di raggiungere la spiaggia c’è sulla sinistra una strada di ghiaia dove molti parcheggiano e dove potrete godere della visione dall’ alto di questa caletta fantastica.
Una volta scesi sulla spiaggia, accomodatevi sulla parte sinistra della spiaggia dove potrete godere di un’ acqua limpida. Alle vostre spalle c’è un ristorante rialzato dove potrete mangiare piatti a base di pesce veramente buoni e avere come sfondo la visuale della baia di cala D’ Hort.
POMERIGGIO: andate a Platja de Ses Salines a circa 4 km da Ibiza. arrivati sulla Platja de Ses Salines chiedete del Chiringuito “Satrinxa”; una volta raggiunto a piedi, accomodatevi con il vostro telo o con il vostro ombrellone, rilassatevi al sole e tuffatevi attraverso una passarella in un mare stupendo.
Il Satrinxa è un Chiringuito che vi può servire direttamente in spiaggia Sangria, piatti saporitissimi, il tutto con una musica fantastica.
Intorno a voi troverete tanti giovani ma pochi bimbi visto che il mare non è sabbioso.
Per la cena fate uno strappo ed invece di cenare ad Ibiza andate a cenare verso le 22.00 al Lounge Bar “Km 5” (un lounge bar con aperitivo serale e anche con ristorante), molto bello da vedere, è situato a 5 km da Ibiza sulla strada per Sant Jose.

4° GIORNO: mattina a CALA COMTE – pomeriggio al CAFE DEL MAR A SANT ANTONI
MATTINA
: andate a Cala Comte, a circa 20 km da Ibiza e a circa 8 km Sant Antoni. Arrivati a Cala Comte vedrete tre baie in bella posizione: una baia con roccia per chi ama abbronzarsi sulla roccia e tuffarsi in acqua, e le altre due baie sabbiose con la possibilità di fare snorkeling a riva. Questa baia ha delle acque magnifiche, limpide tanto che i brachi di pesci si spingono fino a riva e nuotano senza problemi intorno ai bagnanti.
Se avete voglia di pranzare c’è un piccolo Chiringuito arroccato con vista sulle tre baie, ottimo punto di osservazione per scattare foto e ripararsi dal sole.
Se volete vedere un’ altra cala, nei pressi di Cala Comte c’è Cala Bassa: altra bella baia dalle acque chiare.
POMERIGGIO: andate a Sant Antoni, a circa 8 km da Cala Comte. Nel pomeriggio visitate Sant Antoni con il suo lungomare e se volete fate un giro nelle sue vie piene di negozi.
Ricordatevi che si dice che il più bel tramonto di tutta l’ isola sia a Sant Antoni, precisamente a Cafè del Mar (stesso nome della compilation Cafè del Mar, e viverlo di persona è molto più affascinante!). La cosa più bella che si può vedere vicino al Cafè del Mar non è soltanto il tramonto in sè, ma è anche vedere 10.000 persone provenienti da ogni parte del mondo sedute sugli scogli ad osservare questo tramonto. Imperdibile.

5° GIORNO: mattina a NA XAMENA E PORT DE NENIRRAS – pomeriggio a CALA SAN VICENTE E CALA AIGUES BLANQUES
MATTINA
: andate a verso Port de San Miquel a Nord est dell’ isola, troverete a 5 km da Port Sa Miquel una strada asfaltata che sale sulla sinistra con indicazione Na Xamena. Qui troverete l’ unico albergo 5 stelle dell’ isola e proseguendo in macchina sulla strada che costeggia la destra dell’ albergo arriverete alla località Na Xamena, fatta di poche villette. Continuate proseguendo sulla seconda strada a sinistra e arriverete ad una Villa molto grande che si affaccia su una visuale mozzafiato delle scogliere.
Tornando a Port de San Miquel potete fermarvi per un breve bagno oppure proseguire a destra sulla strada che costeggia gli hotel giganteschi arroccati e, salendo, osservare la costa. Dopo 5 km raggiungerete Port de Benirras, una spiaggia di sabbia riportata che veniva frequentata dagli hippy negli anni 70 (che qui festeggiavano con bonghi fino a notte inoltrata). Ormai di hippy e bonghi non se ne vedono più l’ ombra.
POMERIGGIO: andate a Cala de San Vicente, a circa 10 km da Port de Benirras. Questa Baia è fatta di ghiaia e sabbia, molte costruzioni intorno, Chiringuito sulla parte destra della spiaggia, godibile al tramonto su divani e sofà con luci e musica per rilassarsi dopo una giornata di sole.
Oppure se avete ancora fame di vedere spiagge, a 2 km da dove siete andando verso Sant Carles de Peralta sulla sinistra troverete una strada che porta alla Cala Aigues Blanques. Queste sono baie sabbiose con acque limpide, e sono preferite dai nudisti che però non disdegnano anche turisti normali. Si può cenare nel ristorante presente nella baia.
Per la sera invece c’è Cafè Peirera con musica dal vivo oppure i locali sul porto. All’ una di notte prendete un taxi e recatevi in una discoteca.

6° GIORNO: mattina a PLATJA DE TALAMANCA – pomeriggio CALA LLONGA E SANTA EULARIA
MATTINA
: andate a Platja de Talamanca in Ibiza città. Platja de Talamanca è una spiaggia di sabbia molto grande con poca ombra, ma fornita di hotel e ristoranti. Qui potete rilassarvi e volendo potete fare una bella passeggiata fino a Platja Ses Figueres o al faro. Se vi va di pranzare potete mangiare al ristorante “La Barraca”.
POMERIGGIO: andate a Cala Llonga, a circa 5 km da Santa Eularia. Cala Llonga è una spiaggia di sabbia molto profonda, molto frequentata da turisti, con acque basse.
Oppure se avete ancora fame di vedere spiagge, a 1 km da dove siete andando verso nord sulla destra troverete una strada che porta alla Cala Blanca, altra caletta con acqua limpida.
Al tramonto vi consiglio di andare a Santa Eularia dove potrete passeggiare sul lungomare che ad un certo punto si unisce al porto con barche a vela ormeggiate e barche a motore.
Se volete potete accomodarvi in uno dei ristoranti del porto per consumare una cena a lume di candela.
Per la serata andate invece al Keeper Disco Pub di Ibiza dove potrete prendere qualche cocktail e fare quattro salti fino alle 5 della mattina.

7° GIORNO: viaggio relax a FORMENTERA con attraversata di 30 minuti circa
MATTINA: andate al porto di Ibiza e prendete un traghetto o un aliscafo per Formentera, ve ne sono ogni ora, la durata dell’ attraversata è di 30 minuti circa. Fate il biglietto al porto preoccupandovi anche di fare il biglietto di ritorno Formentera -Ibiza.
Formentera ha una dimensione di 83 kmq, una lunghezza massima di 14 km e una larghezza massima (estensione Est-Ovest) di 15 km. Proprio per le dimensioni non proibitive dell’ isola, quasi tutti affittano uno scooter 50cc (al costo di 35 euro per giornata) soprattutto se avete intenzione di girare tante spiagge o di girare tutta Formentera.
Se invece amate il relax, potete affittare una bicicletta elettrica (al costo di 13 euro al giorno) e recarvi alle Ses Salines di Formentera con spiagge fantastiche immerse nelle dune che portano al mare.
Con una Mappa (che vi dà la stessa persona che vi affitterà il motociclo) vi accorgerete che tutto a Formentera è raggiungibile in pochi minuti.
Ricordatevi che l’ ultimo traghetto per Ibiza è per le ore 20:30, quindi vi conviene essere nel porto di Formentera sempre 20 minuti prima, questo perché tanti altri turisti preferiscono utilizzare l’ ultima corsa per godersi fino in fondo Formentera.

1 commento

  1. Bell’ itinerario di viaggio a Ibiza che tocca i principali punti di interesse dell’ isola da nord a sud e da est a ovest.
    Aggiungerei anche una visita al mercatino hippie di Las Dalias (vicino a Santa Eulalia).
    Gli hippie con i bonghi a Benirras ci sono solo la domenica 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.