milano

È una delle città più apprezzate, dal punto di vista turistico, del continente. Questo perché offre possibilità incredibili sotto qualsiasi aspetto ai propri visitatori. Ma è anche il centro nevralgico dell’economia italiana. Milano è una città particolare, da visitare ma anche da vivere: ma come? È sufficiente un fine settimana oppure vale la pena di prolungare la propria permanenza per più tempo? Ovviamente, tutto dipende da quello che muove il nostro interesse e da quanto tempo abbiamo a disposizione.

La costante comune però è una sola, per i visitatori stranieri oppure per gli italiani che magari rincasano dalle vacanze ed arrivano nel capoluogo lombardo: dopo esserci organizzati con il trasporto da Linate a centro Milano, dobbiamo trovare una soluzione per trascorrere almeno una notte in questa città. Andiamo allora a vedere quali sono i migliori quartieri per farlo, ed ascoltiamo alcuni consigli per alloggiare a Milano.

I migliori quartieri per alloggiare a Milano

L’urbanistica di Milano ha dato vita a parecchi quartieri, anche molto differenti tra loro. È chiaro che per una maggiore comodità sarà preferibile trovare un alloggio disponibile in un quartiere piuttosto centrale: sia per eventuali passeggiate serali che per una mera questione di comfort. La città meneghina è infatti servita molto bene nella sua interezza da una linea di trasporto urbano davvero efficiente, ma com’è normale che sia le zone centrali sono più collegate e raggiungibili più facilmente.

Al primo posto è quindi inevitabile posizionare la zona del Duomo, attraversata da migliaia di persone ogni giorno e perfettamente connessa con qualsiasi altra zona della città. Quella del Duomo è di certo un’area non così economica, ma dal punto di vista della soddisfazione non potremo rimanere delusi. I locali non mancano e durante il giorno è un quartiere molto frequentato anche per quanto riguarda la moda e lo shopping in generale.

Procedendo verso Nord, possiamo trovare il quartiere Brera: a Sud-Est di questa zona si estende il Quadrilatero della moda di Milano, e infatti quest’area è frequentata con una certa costanza da vip di ogni genere. Il quartiere Brera è famoso per le boutique di altissima moda, apprezzata in tutto il mondo, ma anche per le altrettanto esclusive gallerie d’arte ed i locali. Anche in questo caso il prezzo non sarà alla portata di tutti, ma non dobbiamo disperare perché esistono soluzioni più economiche ed altrettanto belle.

Un esempio possono essere i Navigli, una zona ai confini con Porta Ticinese e particolarmente nota per la vita notturna, piuttosto movimentata e sempre più animata da giovani di ogni età. Si tratta però di una zona adatta anche ad un soggiorno più romantico e, come sarà stato facile immaginare, ancora una volta molto ricca di locali adatti a tutte le esigenze. Mettendo invece al primo posto la comodità, ecco che potremmo cercare un alloggio nella zona della Stazione Centrale e dei Giardini Pubblici, intorno a Porta Garibaldi.

Non troppo distante da Brera e da Piazza del Duomo troviamo poi il Parco Sempione, che ospita il meraviglioso Castello Sforzesco: questo è sede di mostre e dipinti ed è dunque molto frequentato ogni giorno. La zona però è piuttosto tranquilla, essendo questo parco l’area verde più vasta di tutta la città. Può essere quindi un’ottima soluzione andando ad abbassare progressivamente il budget.

Che cosa dobbiamo valutare

Come si è capito i fattori fondamentali che dovremo tenere a mente nella nostra ricerca di un alloggio sono due: la comodità ed il budget a nostra disposizione. Tutto dipende infatti dal nostro itinerario e da quanto tempo siamo intenzionati a trascorrere nella città, poiché ovviamente alcune soluzioni si riveleranno più dispendiose di altre e dunque abbordabili magari per un fine settimana ma non per una settimana intera, per esempio.