Itinerario di viaggio a Maiorca (Baleari-Spagna): le cittadine di Sóller, Deià, Valldemossa e Manacor, il parco naturale dell’ Albufera, le Grotte del Drago.

Maiorca, l’ isola più conosciuta dell’ arcipelago delle Baleari (Spagna), è una meta di viaggio che offre molto. A poche ore di volo dall’ Italia troverete infatti mare, spiagge, attrattive culturali e naturalistiche, cittadine pittoresche da visitare, un’ ampia offerta di alloggi e di divertimenti notturni, il tutto a prezzi molto convenienti.

Il periodo ideale per programmare un viaggio sull’ isola di Maiorca è quello che va da aprile a settembre-ottobre. In particolare la primavera è la stagione ideale per godersi appieno questa bella isola spagnola: il caldo non è soffocante (a differenza dei mesi estivi), inoltre è un pò meno frequentata rispetto a luglio e agosto, quando viene letteralmente presa d’ assalto dai turisti!

Per visitare Maiorca è utile noleggiare un’ auto: affittare un’ auto a Maiorca è infatti piuttosto economico. Anche il trasporto pubblico è efficiente ed è una valida alternativa per spostarsi da una parte all’ altra dell’ isola.
Per quanto riguarda l’ alloggio, Maiorca offre ai turisti soluzioni di ogni tipo e per tutte le disponibilità economiche: hotel, residence e appartamenti per le vacanze più lunghe, resort o pensioni più economiche. Trovate possibilità di alloggio di tutti i tipi soprattutto nella costa meridionale dell’ isola e nella zona intorno a Palma, la capitale di Maiorca.

Per ulteriori informazioni di viaggio sulle più belle spiagge di Maiorca e su cosa vedere a Palma di Maiorca, leggere anche l’ articolo correlato, cliccare qui: Maiorca Vacanze-Palma di Maiorca, spiagge, divertimenti

Cittadine e siti naturalistici da visitare in vacanza a Maiorca

Oltre alla bellezza delle spiagge e del mare, ai divertimenti della vita notturna e alle attrattive culturali della capitale Palma di Maiorca, l’ isola di Maiorca ha ancora tanto altro da offrire. Ci sono infatti diverse località di grande interesse culturale e storico, cittadine molto pittoresche e siti naturalistici di indubbia bellezza da visitare.
Ecco quindi alcune cittadine interessanti da vedere in vacanza a Maiorca e due siti naturalistici da non perdere.

Sóller

La cittadina collinare di Sóller è una località da visitare a Maiorca. Questa città, che si trova nella parte nord occidentale dell’ isola, sorge infatti immersa fra alte montagne e boschi di ulivi: è perfetta per fare lunghe passeggiate nella natura, quando ci si stanca un pò del mare. Inoltre Soller è una cittadina notevole anche dal punto di vista architettonico, visto che presenta diversi edifici in stile art nouveau. Per arrivare a Soller basta prendere il treno da Palma.

Valldemossa

Nelle vicinanze di Sóller sorge la cittadina di Valldemossa, posta in posizione molto suggestiva (è la città più alta dell’ isola) su un pendio. A Valldemossa potete visitare quella che un tempo è stata l’ abitazione del grande compositore Federico Chopin: la Cartuja. Qui sono conservati alcuni suoi manoscritti e il suo piano preferito.

Deià

Fra Sóller e Valldemossa vale la pena fermarsi a visitare anche la cittadina di Deià. Molto tranquilla, questa località è permeata da una rarefatta atmosfera artistica che i turisti più attenti e sensibili sapranno certamente apprezzare. A Dejà si sono stabiliti infatti molti musicisti, scrittori e artisti, che hanno aperto diverse gallerie d’ arte. Inoltre Dejà è ricca anche di interessanti musei.

Manacor

Manacor è, dopo Palma ovviamente, la città più grande dell’ isola e merita di essere visitata per la sua celebre fabbrica di perle e per ammirare la bella Chiesa des Delors de Nostra Senyora.
Per arrivare a Manacor basta prendere la strada principale che da Palma conduce alla costa est dell’ isola.

Il parco naturale dell’ Albufera

Si trova nella baia di Alcudia, nella parte settentrionale di Maiorca. Qui potrete osservare ua grande varietà di uccelli e darvi a lunghe passeggiate a stretto contatto con la natura.

Le Grotte del Drago

Sulla costa orientale di Maiorca consigliamo di visitare anche le Grotte del Drago (Coves del Drac): un sito che raccoglie un’ impressionante serie di grotte (circa un centinaio), anche se è possibile visitarne solo alcune.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.