Bellagio, nota come “la perla del lago di Como”, è una meta di viaggio molto romantica sia per la sua bellezza paesaggistica sia perchè è ricca di suggestive chiese e affascinanti ville da visitare. Eccovi quindi una guida di viaggio alla scoperta delle chiese e delle ville più belle da non perdere a Bellagio e nei suoi immediati dintorni.

Le chiese da visitare a Bellagio

La Basilica di San Giacomo e la chiesa di San Giorgio

Dopo una bella passeggiata nel vecchio Borgo di Bellagio (molto affascinante con le sue case antiche, i vicoletti e i negozietti caratteristici), potete visitare alcune belle chiese di questa ridente cittadina sul lago. Proprio nel Borgo di Bellagio, in piazza San Giacomo (nella parte alta del centro storico di Bellagio) troverete la Basilica di San Giacomo. La basilica di San Giacomo è un bell’ esempio di arte romanico-Lombarda, con all’ interno stupendi mosaici. Dentro potrete ammirare anche l’ altare del Cinquecento, il Crocefisso arcaico del 1100, la “Deposizione di Cristo” della scuola del Perugino e la statua in legno del Cristo della scuola Spagnolo-Barocca.

Nella parte alta del centro storico di Bellagio proprio vicino al Municipio, troverete invece la chiesetta di S.Giorgio, una deliziosa chiesetta romanica la cui costruzione risale al 1080 – 1120. Dentro potrete ammirare la statua di legno della “Madonna della Cintura”.

La Chiesa della Madonna del Rosario a San Martino

La Chiesa della Madonna del Rosario a San Martino si trova invece in una frazione di Bellagio: Visgnola. Si tratta di una bella chiesa in stile romanico. All’interno si trovano un pannello multiplo di scuola lombarda dei primi del ‘500, una statua lignea del Cristo morto ed un dipinto del ‘500 raffigurante la “Madonna delle Rose”.

La chiesa di Santa Maria a Loppia e la Chiesa di San Giovanni Battista

Un’ altra bella chiesa sorge nella frazione di Loppia: è la chiesa di Santa Maria a Loppia, una basilica romanica che troverete nel parco di Villa Gerli. Potete visitare anche la Chiesa di San Giovanni Battista, nella frazione di San Giovanni. Si tratta di una chiesa Barocca del Seicento, con un bell’ altare in legno sempre del ‘600. All’ interno della Chiesa di San Giovanni Battista potrete ammirare l’ affresco della “Madonna delle Grazie” e la statua dell’ “Immacolata” in marmo di Carrara della scuola dei Bernini. Notevole anche il coro in noce del Seicento.

Le ville da visitare a Bellagio

Villa Serbelloni

A Bellagio si possono visitare due ville molto belle. La prima è Villa Serbelloni: una villa con giardini ottocenteschi dai quali godrete di un eccezionale panorama sul lago. Il parco della Villa Serbelloni sorge infatti in ottima posizione panoramica sulla parte alta del promontorio di Bellagio ed include ben 18 chilometri di sentieri che attraversano giardini disseminati di tante specie di piante, alcune anche esotiche. Questa passeggiata nei giardini vale da sola la visita a questa villa, la cui costruzione risale al 1400 per volere di Marchesino Stanga. Furono però i Duchi Serbelloni ad ampliare e arricchire il parco nel 1788. A quanto pare il duca Alessandro Serbelloni sostenne per il parco una spesa pari a 929,62 euro, che per l’ epoca era una cifra davvero esorbitante! Ma furono soldi ben spesi: il parco della Villa è davvero magnifico e oggi è possibile ammirarlo grazie a visite guidate di circa un’ ora e mezza che hanno luogo tutti i giorni (eccetto il lunedì) da aprile fino all’ inizio di novembre.

Villa Melzi d’ Eril

Un’ altra villa da visitare durante la vostra vacanza a Bellagio è la Villa Melzi d’ Eril dalla linea architettonica neoclassica, edificata nel 1808 per il Duca Francesco Melzi d’ Eril. In questa villa potrete visitare il piccolo ma interessante museo, la cappella e il parco all’ inglese ricco di bellissime piante e altrettanto belle statue. Questo parco è frutto di un progetto volto a creare illusioni ottiche di maggiore grandezza ed estensione: a questo scopo sono stati alzati dei colli, livellate alcune aree di terreno e le piante sono state distribuite in modo da aumentare la sensazione di grandezza del parco. All’ interno del Parco potrere ammirare molte piante: camelie, un enorme cedro del Libano, azalee, parecchie piante tropicali e rododendri. C’è anche un delizioso laghetto artificiale attorniato da lecci, aceri e camelie. Il Parco di Villa Melzi d’ Eril è inoltre abbellito da colonnati e magnifiche statue: una su tutte la statua di Dante e Beatrice realizzata dal Comolli, che troverete davanti ad un originale chiosco moresco.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.